Il network tecnico-professionale e progettuale del sistema superficie e rivestimento

LIBERTÀ, CREATIVITÀ, INCONTRO

Libertà, creatività, incontro. Sono i tre punti fermi che caratterizzano il nuovo The Student Hotel di Firenze, che hanno guidato la progettazione dell’interior design degli spazi a cura di Rizoma Architecture. Per un nuovo concetto di ospitalità.

Una nuova idea di ricettività alberghiera

La giovane e dinamica start-up olandese, attiva nel settore dell’hospitality dal 2012, ha scelto la splendida cornice di Firenze per la sua prima apertura. Così TSH porta nel nostro Paese una nuova idea di ricettività alberghiera, una formula ibrida aperta sia agli studenti (come testimoniato dal nome), che ai turisti italiani e internazionali.

Foto: Sal Marston

Luogo di incontro

L’hotel diventa luogo di incontro tra giovani universitari, provenienti da tutti i continenti. A loro è data la possibilità di risiedere nella struttura per un tempo massimo di due anni. La struttura ospita anche tanti turisti, professionisti, businessman, ricercatori e moderni globetrotters che devono passare nel capoluogo toscano un periodo variabile dalle due notti ai dodici mesi.

Esperienza unica

TSH Firenze è stato aperto a luglio 2018 in una zona strategica della città: all’interno dell’ex Palazzo del Sonno, di fronte alla Fortezza da Basso e a soli 10 minuti dalla stazione di Santa Maria Novella. L’hotel è dotato di 390 camere, dedicate per il 57% agli studenti e per il 43% agli altri ospiti. L’offerta è rivolta a una clientela giovane, dinamica e cosmopolita.

Design accattivante e servizi ricettivi di alto livello

TSH coniuga un design accattivante con servizi recettivi di alto livello. Ci sono aule per convegni, auditorium, ristoranti e caffetterie, piscina scoperta, palestra, corte interna, roof-top bar.

Cuore pulsante: gli spazi comuni

Gli spazi comuni sono il cuore pulsante dell’hotel. Ogni ospite, studente o turista che sia, è invitato a passare il minor tempo possibile in camera e a vivere gli spazi di incontro e socialità, dedicati allo studio, allo sport, al lavoro, al tempo libero e alla cultura.

Spirito universitario

L’obiettivo è quello di garantire all’ospite non soltanto una stanza nel centro storico di Firenze, ma di offrirgli un’esperienza unica. Vivere (o rivivere) lo spirito migliore dell’epoca universitaria, tornare alle attività informali e divertenti di quel momento della vita. Con la possibilità di conoscere gente proveniente da tutto il mondo, fare parte di una community coinvolgente che sta generando un network mondiale di ospiti “made in TSH”.

Connessioni culturali

Questo spirito di libertà, creatività, incontro è ciò che ha guidato la progettazione dell’interior design degli spazi comuni nel piano terra, piano interrato, corte interna e in particolare nel sesto piano dell’hotel di Firenze. La stanza della musica, la cucina comune, la piscina e l’auditorium sono solo alcuni degli spazi a servizio degli ospiti, progettati con lo scopo di far incontrare culture diverse.

Aree di coworking

Se l’offerta ricettiva dedicata agli ospiti è tutt’altro che tradizionale, ciò che The Student Hotel è in grado di offrire alla città di Firenze è del tutto straordinario: un creativity hub tra i più interessanti d’Europa. TSH sarà una fucina di idee e di professioni, anche grazie ai seicento metri quadri del Collab. Collab è uno spazio dedicato al coworking e aperto al pubblico, a disposizione per chiunque sia alla ricerca di un luogo di lavoro dinamico, informale e dotato di ogni comfort. Il vero fulcro del Creativity HUB è la corte interna, una vera e propria “piazza italiana”, aperta alla città, dove organizzare eventi culturali, conferenze e musica.

Questo articolo è la storia di copertina di Floor&Wall n. 4