Il network tecnico-professionale e progettuale del sistema superficie e rivestimento

DOMOTEX 2020 si presenta a Milano

DOMOTEX 2020 si presenta a Milano nella cornice del “Bistrot dei fiori” – POTAFIORI. La conferenza stampa di presentazione della prossima edizione di DOMOTEX – Fiera internazionale di riferimento per i rivestimenti resilienti e tessili, in programma dal 10 al 13 gennaio 2020 nel Quartiere Fieristico di Hannover, in Germania, si è tenuta ieri, martedì 12 novembre. Presenti, tra gli altri, Sonia Wedell-Castellano, Global Director DOMOTEX; e Andrea Biagini, Assistente di Direzione Hannover Fairs International GmbH – Fiera di Hannover. Giulio Ceppi si riconferma Direttore Artistico della seconda edizione della mostra dedicata al legno, WOOD.WORKS, allestita a DOMOTEX.

1.500 espositori attesi

«Con circa 1.500 espositori attesi, l’elenco dei partecipanti è già molto lungo» spiega Sonia Wedell-Castellano, Global Director DOMOTEX. Numeri importanti, dunque, in tutte le aree del flooring: dall’area dei tappeti di produzione manuale, all’area dei tappeti tessuti a macchina, al settore delle pavimentazioni resilienti, al settore dei pavimenti in parquet, legno e laminato. Oltre, naturalmente, ai tanti produttori di sistemi per la posa, come per esempio Mapei.

Respiro sempre più internazionale

«Gli espositori tedeschi, a DOMOTEX 2020, occupano circa il 12% della superficie, gli espositori esteri il restante 88%» precisa Sonia Wedell-Castellano. «E se questo è naturalmente un successo per il salone leader mondiale dei tappeti e delle pavimentazioni, noi però aspiriamo anche a fare in modo che in futuro a DOMOTEX siano ancora più presenti espositori tedeschi e di altri Paesi europei».

Padiglione 8: area speciale Framing Trends

«Il padiglione 8 sarà il cuore pulsante ed emozionale di DOMOTEX 2020: i visitatori saranno accolti da un ampio orizzonte tessile sul quale verranno proiettate immagini atmosferiche» aggiunge Sonia Wedell-Castellano. «Con il tema conduttore della prossima edizione – ATMYSPHERE – vogliamo mettere in evidenza come i pavimenti possono migliorare il nostro senso di
benessere. Nei nostri Frames illustreremo come l’aspetto del pavimento contribuisca a creare particolari atmosfere, come la sua struttura possa smorzare i rumori e come tecniche di produzione ecologiche creino un clima più sano nell’ambiente. Produttori, artisti, università e per la prima volta anche startup, potranno cogliere queste e molte altre proprietà del flooring per dare poi vita con il loro approccio creativo a piacevoli mondi esperienziali personalizzati».

WOOD.WORKS

WOOD.WORKS è la seconda edizione della mostra di design “made in Italy” allestita nell’area Framing Trends del Padiglione 8. La direzione artistica è affidata all’expertise dell’architetto Giulio Ceppi, founder di Total Tool Milano, mentre il project management a TE.AM. Group. WOOD.WORKS analizza la materia legno come elemento indispensabile per conferire un senso di benessere agli ambienti indoor. Un evento riproposto dopo il successo di WOOD.LIFECYCLE ad Hannover e a Milano nel 2019.

5 aree tematiche

La mostra WOOD.WORKS si articola in 5 aree tematiche specifiche – purificazione, resistenza all’acqua, controllo acustico, gestione della luce ed esperienza tattile – nelle quali si collocano le realizzazioni delle aziende, in molti casi create ad hoc per l’occasione. Queste ultime metteranno in luce particolari proprietà del legno che contribuiscono a migliorare la qualità degli ambienti attraverso varie applicazioni: dall’isolamento acustico, alla impermeabilità, nuove sensazioni tattili, fino all’azione antibatterica.

In connessione con ATMYSPHERE

L’installazione WOOD.WORKS è perfettamente coerente con ATMYSPHERE, il tema conduttore di DOMOTEX 2020, che si ispira alla crescente attenzione della società verso uno stile di vita salutare. Quest’ultimo è determinato in primis dalla qualità dell’ambiente domestico e lavorativo e degli arredi che ci circondano. In tale ambito, l’utilizzo di materiali naturali e il loro riciclo svolge un ruolo fondamentale. 

Giulio Ceppi, Direttore Artistico WOOD.WORKS

Per l’architetto Giulio Ceppi: «Il legno è per sua natura un materiale vivo e organico, da sempre legato al concetto di “benessere” in tutta la sua evoluzione storica: oggi nuove potenzialità tecniche ci permettono di esasperarne ancor più prestazioni relative alle qualità tattili, alla resistenza all’acqua, al controllo acustico, alla profumazione in atmosfera, fino all’interazione con la luce». «In mostra racconteremo quanto il legno sensorialmente dialoghi con noi in forme nuove ed inattese, rivelandosi una materia sempre più viva e altamente bio-compatibile».

Nuovi spazi tematici

«Saranno inoltre allestiti quattro padiglioncini progettati come spazi tematici arredati, che renderanno il tema conduttore ancora più concreto» commenta Sonia Wedell-Castellano. “Hotel – Sustainable” illustrerà ad esempio l’impatto di materiali e mobili, oltre che di pannelli ad assorbimento acustico, in una camera d’albergo. “Wellness – Green Living” sottolineerà gli aspetti della tutela della salute e dell’ambiente. “Conference – More than Floor” rivolgerà la sua attenzione al tema delle soluzioni acustiche, anche nell’ambientazione degli spazi riservati agli imbottiti, mentre “Health – Wellbeing” presenterà uno spazio yoga per il relax. Nell’area tra l’uno e l’altro di questi spazi verranno illustrati i vantaggi delle pavimentazioni outdoor e di un passaggio quasi impercettibile dall’interno all’esterno. L’obiettivo è quello di proporre a designer, architetti e dettaglianti non solo ispirazioni ma anche esempi applicativi».

Commercio, artigianato e architettura: risposte diverse per ciascun target

Commercio, artigianato e architettura sono tra i gruppi target più importanti per DOMOTEX. «In fiera c’è qualcosa per ognuno di loro» sostiene Sonia Wedell-Castellano.

Per i top buyer

«Ai top buyer del commercio all’ingrosso e al dettaglio offriamo un pacchetto speciale che include diversi servizi per rendere il soggiorno in fiera il più piacevole possibile».

Per gli artigiani

Gli artigiani avranno di che essere molto soddisfatti di un “Treffpunkt Handwerk” più state-of-the-art: i contenuti del Forum spazieranno dalle sfide che la digitalizzazione pone al mondo dell’artigianato a temi legati alla gestione del personale e all’assunzione di nuove leve, alle attuali tendenze di prodotto, agli ultimissimi sistemi di posa. Gli artigiani potranno inoltre incontrare in fiera Associazioni di categoria come l’Associazione centrale tedesca per i posatori di parquet e di pavimentazioni in genere. Negli spazi adibiti ad area dimostrativa, inoltre, i nostri espositori daranno anche il prossimo anno consigli pratici per la preparazione e la posa dei pavimenti in legno.

Per architetti e designer

Architetti e designer avranno a disposizione l’intero padiglione 8 con la sua area speciale. In tutti e quattro i giorni di fiera noti architetti terranno qui conferenze su vari temi, offrendo interessanti spunti di discussione, che verranno subito ripresi – quest’anno per la prima volta anche con la partecipazione degli espositori. Al centro dell’attenzione ci saranno le trasformazioni in atto nella società e il significato che esse assumono per l’architettura, soprattutto per il pavimento. In concreto, si parlerà di temi attuali quali il Building Information Modeling (BIM) o del vivere ed abitare sano. Ogni giorno l’agenzia AIT-Dialog proporrà visite guidate nel corso delle quali architetti e interior designer di fama internazionale proporranno i loro personali highlight di DOMOTEX.

Tool digitali

Gli espositori che presentano nuovi prodotti e servizi in tema di digitalizzazione sono interessanti nella stessa misura per tutti e tre i gruppi target. Ai dettaglianti propongono tool di vendita digitali, agli architetti Building Information Modeling, agli artigiani, ad esempio, l’adozione di una moderna banca dati per gli ordini.