Il network tecnico-professionale e progettuale del sistema superficie e rivestimento
Fronte progetto campus della Frankil University Switzerland

Il nuovo campus della Franklin University Switzerland progettato da Flaviano Capriotti Architetti

Permeabile e aperto, il campus 3 gioca su due strutture principali e sarà pronto per il 2022

Una nuova architettura in arrivo a Lugano. Si tratta del campus della Franklin University Switzerland che dal 2022 sarà accessibile non solo agli studenti ma all’intera comunità. Progettato dallo studio Flaviano Capriotti Architetti, l’idea di campus 3 nasce dal concetto di condivisione dello spazio che sarà fluido e permeabile, nessuno sarà escluso. Per comunicare al meglio questa visione olistica, che da sempre contraddistingue l’ateneo, l’architettura è permeabile e aperta e si realizza attraverso due blocchi architettonici distinti:

  • Il primo dedicato agli spazi comuni ed educativi
  • Il secondo destinato alle residenze universitarie
Render del campus della Franklin University Switzerland

Il progetto architettonico completo

Un binomio tra residenziale e comunitario che sfrutta luce e trasparenze e fa avvicinare di più alla natura. Il primo dei due volumi, quello dedicato alle funzioni pubbliche trasmette a pieno il concetto di permeabilità grazie alle superfici semitrasparenti che lasciano percepire gli interni. Un altro spazio è invece quello dell’auditorium che, grazie al bagliore diffuso, segnala all’esterno le attività in corso e “comunica” con il contesto urbano. Una forma inclusiva e avvolgente avvolta da un sistema orientabile di lamelle fotovoltaiche bianche, sviluppato in collaborazione con il Dipartimento ambiente costruzioni e design dell’Università SUPSI. L’edificio diventa così più sostenibile dal punto di vista ambientale e crea comfort termico e visivo nelle aree interne.

Esterno del campus della Franklin University Switzerland

A completare il binomio, il blocco residenziale dove le superfici in cemento pigmentato e stampato richiamano il colore e la texture del paesaggio alpino. Più privato e intimo, il complesso presenta una facciata  forata da finestre uguali scalate saltuariamente in dimensione, secondo una griglia. La trama invece riprende la stratificazione delle pagine di un libro, sinonimo di cultura.

Disegno del campus della Franklin University Switzerland

Una nota verde infine arriva da Hortensia Garden Design che si è occupata dei giardini del campus ideando una serie di “Garden Rooms”: piccole aree, interamente circondate da piante e progettate per godere poter godere della natura e vivere un’esperienza immersiva sia per gli studenti sia per i professori.

Se ti è piaciuto questo progetto e vorresti scoprirne altri, ti consigliamo di dare un’occhiata alla sezione dedicata!

Share