Il network tecnico-professionale e progettuale del sistema superficie e rivestimento

Milano Design Week 2021: il nostro reportage

La Milano Design Week 2021 è riuscita a navigare i mari dell’incertezza e spingersi verso nuovi orizzonti. Ecco qui cosa ci siamo appuntati sul taccuino e cosa ha catturato la nostra attenzione, guardando in giù verso le superfici, e in alto verso i rivestimenti

di Daniela Stasi

Sulla Milano Design Week 2021, avrete già letto e riletto fiumi di parole. Commenti positivi, negativi, considerazioni sui massimi sistemi. Ci sembra inutile aggiungere altro inchiostro. Così noi di Floor&Wall ci appelliamo agli strumenti del vecchio caro mestiere giornalistico e ci limitiamo a soli tre aspetti: una breve brevissima cronaca di come è andato il supersalone, cosa ci ha colpito e una panoramica fotografica di ciò che ha catturato il nostro sguardo sia in fiera che al Fuorisalone, che chiaramente si è posato in basso, sulle superfici, e in alto, sui rivestimenti.

Per la cronaca riportiamo i numeri divulgati dal Salone del Mobile.Milano: 425 brand espositori, di cui il 16% esteri a cui si sommano 170 studenti da 22 Paesi e 39 designer indipendenti; oltre 60mila visitatori da 113 Paesi (più della metà operatori di settore e buyer, il 47% dall’estero); quasi 1.800 i giornalisti accreditati da tutto il mondo. E ancora: oltre 22mila scannerizzazioni di QR code tramite la nuova app; 1,5 milioni di visualizzazioni del sito con una media di 90mila utenze giornaliere; 630mila view su TikTok, 2mila streaming per i primi tre episodi del podcast Super! entrati subito nella Top 100 Italia di Apple Podcast; 15 milioni di impression, 25mila interazioni e 50mila visualizzazioni dei video sui canali social (Instagram, Facebook, Linkedin, Twitter).

A colpirci positivamente, il nuovo formato espositivo, ben lontano dai classici stand fieristici, lineare, capace di valorizzare i prodotti e realizzato con materiali riciclabili, e l’interazione continua con la nuova piattaforma digitale del Salone del Mobile.Milano che ha amplificato l’evento, raccontando aziende e prodotti.

E ora i prodotti da noi scelti. Buon carosello!

Le superfici alla Milano Design Week 2021

Per esterni d’impatto

Le pavimentazioni di Italgraniti Group e il pavimento in legno firmato Tavar hanno fatto da “collante” nelle varie ambientazioni di dOT-design Outdoor Taste, lo spazio green realizzato da VG Crea in piazza San Marco, a Brera.

Collezione d’autore

Nel suo shoowroom milanese Mardegan Legno ha presentato la capsule collection frutto della collaborazione con Stefano Boeri Interiors. Lo studio ha progettato, infatti, una collezione di parquet a scarto zero nel totale rispetto della materia prima.

A prova di calpestio

Le ultime novità Pergo, i pavimenti in laminato ad alte prestazioni Laminate e Rigid Vinyl 2, protagonisti dell’evento The Playful Home – La casa del PresenteFuturo allestito in zona Tortona. Posati in tempo record su tutte le superfici orizzontali, indoor e outdoor.

I rivestimenti alla Milano Design week 2021

Nuova veste alla boiserie

Oltre ad aver ampliato la gamma colori dei suoi pavimenti in legno, CP Parquet ha lanciato i Canneti, un’inedita collezione di boiserie. Legno fresato con un sistema di aggancio semplice e veloce per dare alle pareti un ritmo geometrico e dinamico.

L’alluminio protagonista

Oltre al rivestimento da interno ed esterno, Dresswall ha presentato Stripes, sistema di doghe in alluminio per pareti e soffitti. Otto diversi profili con 21 finiture.

Dal suolo alle pareti

Jannelli&Volpi ha presentato JV 800 Tierra sul nuovo supporto EcoTechWall che, realizzato in mais rigenerato, può essere facilmente smaltito al termine del suo processo vitale. 

Paesaggio interiore

Il Fuorisalone per Novacolor è stata l’occasione per lanciare la sua prima collezione di carte da parati: un progetto che nasce da un’idea forte e ben delineata, reinventare un prodotto tradizionale in chiave attuale e con uno sguardo al pianeta. Uno sguardo concreto, quello dell’architetto Barbara Sansonetti che ha realizzato i pattern geometrici e le cromie partendo da immagini satellitari di paesaggi veri, da Delhi ai campi coltivati del Kansas, sorvolando gran parte del pianeta.

Verso altre frontiere

Due i protagonisti nello shoowroom milanese di Wall&decò: la collaborazione con Diesel Living e l’anticipazione della collezione WET System, per la posa anche in bagno e in ambienti particolarmente umidi.

Capsule collection griffata

In anteprima assoluta, Zambaiti Parati ha svelato la nuova collezione di carte da parati e rivestimenti murali realizzata in collaborazione con Studio Fuksas. Cinque proposte in cui si sperimentano colori, grafiche e decori materici, ricchi di dettagli e sfumature.

Share